30 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > Liguria
www.unvsliguria.it

GIORNATA DEL VETERANO

10-12-2012 01:15 - Liguria
Presidente UNVS Aldo Carmine,De Rossi,Bolognesi Assessore Regionale Scialfa
Si è tenuta sabato 8 u.s. presso il Porto Antico di Genova la 53ª edizione della Giornata del Veterano dello Sport, organizzata dalla Sezione UNVS di Genova, intitolata ad Emilio Lunghi, guidata dal Presidente Dott. Aldo Carmine. Premiati molti atleti, dirigenti sportivi ed altri componenti del mondo dello Sport ligure.
Il resoconto dettagliato della manifestazione seguirà a breve.
La cerimonia è iniziata con il ricordo di due imprese memorabili ottenute 60 anni fa, alle Olimpiadi di Helsinki in Finlandia, da due atleti genovesi eccellenti: Mino De Rossi, nel Ciclismo e Aureliano Bolognesi nel Pugilato; è quindi seguita la premiazione dei due campioni, calorosamente applauditi dal folto pubblico presente
Ricordiamo le imprese sportive dei due liguri.

DE ROSSI MINO
Ottimo atleta in pista, si mette in luce fin da giovanissimo nel 1950 in un tentativo isolato al Vigorelli di Milano, migliora il record Mondiale dilettanti dell´ora su pista coperta, portandolo a Km. 42,481.
Dotato di passo eccellente e di fondo, l´anno successivo, ad appena vent´anni, conquista la maglia iridata dell´inseguimento dilettanti sulla pista, ancora al Vigorelli, battendo nell´occasione anche il record Mondiale dei 4 Km. in 4´55´´2 alla media di 68,681.
E´ il suo migliore momento in quanto si aggiudica anche il titolo Italiano dell´inseguimento che conquisterà in seguito nel 1952.
E´ l´anno delle Olimpiadi e De Rossi con Morettini, Messina e Campana conquista l´oro nell´inseguimento a squadre in Finlandia.
Sempre nel 1952 ottiene l´Argento ai Mondiali nell´inseguimento individuale.
Passa quindi professionista, allievo di Coppi che lo volle con sé alla Bianchi, ma non ha vita facile chiuso da due Campioni che nella sua stessa specialità sono all´avanguardia della disciplina e pluricampioni Mondiali: Bevilacqua che si dedica pure alla strada e Messina, mentre tra i dilettanti sta nascendo il nuovo astro Faggin, per cui si dedica alla Sei Giorni.
Ne vince una in coppia con Terruzzi a Montreal e prova a correre su strada.
Nel 1954 finisce terzo al giro di Lombardia e l´anno dopo è terzo al Circuito di Metauro.
Partecipa a numerose Sei Giorni vincendone alcune tra cui nel 1959 quella di Buenos Aires, in coppia con Batiz.


BOLOGNESI AURELIANO
E´ stato uno dei più classici pesi leggeri del dopoguerra dotato di tecnica raffinata e di velocità di esecuzione. Alla potenza antepone la precisione e la continuità. Inizia l´attività nel primo dopoguerra (1945) Nel 1951 è Campione d´Italia dilettanti dei pesi leggeri, titolo che bissa nel 1952 e che gli vale la selezione per le Olimpiadi di Helsinki, dove vince la medaglia d´oro battendo in finale il polacco Antkiewicz, che era stato Campione Olimpico nel 1948 a Londra. Bolognesi arriva ai giochi con una serie di undici vittorie ed un pari con la Nazionale. In totale a fine carriera colleziona ventidue presenze, con tutte vittorie ed un solo pari.
Nel 1953 partecipa ai Mondiali Militari, a Monaco di Baviera, e solo la sfortuna lo ferma; infatti arriva in finale ma non può combattere per una frattura al metacarpo e deve accontentarsi della medaglia d´Argento.
Chiude l´attività da dilettante con 141 incontri di cui 136 vinti, 4 pareggiati, uno solo perso.
Passa quindi professionista nel 1954 ed inizia in maniera brillante ottenendo una serie di 24 vittorie in 25 incontri, uno solo perso prima del limite.
Nel 1957 a causa di una lussazione alla spalla, lascia l´attività a agonistica e si dendica all´insegnamento


Fonte: UNVS Genova

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account